Friday, April 04, 2014

pasquale orlando news sociali acli: La beffa di non toccare le pensioni.

pasquale orlando news sociali acli: La beffa di non toccare le pensioni.: L'Istat fotografa la situazione dei pensionati italiani. Dati che smentiscono ancora una  volta l'idea che i nostri pensionati viv...

Tuesday, December 03, 2013

Pensare ad un sistema di Welfare per il dopodomani Il contributo della Fap Acli per la riforma delle politiche sulla non autosufficienza.

Pensare ad un sistema di Welfare per il dopodomani Il contributo della Fap Acli per la riforma delle politiche sulla non autosufficienza.

Comitato Nazionale FAP ACLI 5-6 dicembre 2013 


.Giovedì 5 dicembre Ore 10.30 
Pensare ad un sistema di Welfare per il dopodomani Il contributo della Fap per la riforma delle politiche sulla non autosufficienza. 

 Introduce Andrea Luzi responsabile Welfare Presidenza Nazionale Acli • 

Riflessioni sulla proposta Una dote di cura una proposta di riforma delle politiche socio assistenziali sulla non autosufficienza 
Prof. Sergio Pasquinelli Irs (Istituto per la ricerca Sociale) • 

Documento per la costruzione delle piattaforme politiche territoriali
Pasquale Orlando Segretario Nazionale Fap 

Interventi programmati 

Conclusioni 
Gianni Bottalico, Presidente Nazionale Acli 

Ore 14.30 ripresa lavori 
 Fap Acli: il sindacato dei pensionati promosso dalle Acli 
Presiede e coordina 
Michele Mariotto, Segretario Generale Acli, membro delle Segreteria Nazionale Fap • 
Le linee dell’Inps per lo sviluppo del Rapporto con le organizzazione sindacali dei pensionati 
Dott.ssa Valentina Sansone INPS - Direzione centrale Organizzazione - Area Partnership con soggetti privati e professionisti. • 
Il progetto d’immagine coordinata 
 Lanfranco Norcini Pala, Responsabile Comunicazione Acli Nazionali • 
Presentazione Linee Tesseramento 2014 e nuova procedura informatica per il tesseramento 
 Damiano Bettoni Direttore Fap • 
Convenzioni: uno strumento di crescita e di servizio per i soci Fap Emiliano Manfredonia Responsabile Sviluppo Associativo Presidenza Nazionale Acli e membro della Segreteria Nazionale Fap

Presentazione linee convenzioni Fap con Acli, Caf e Patronato a cura dei responsabili tecnici 

 Conclusioni: 
Pasquale Orlando Segretario Nazionale Fap Acli  



pasquale orlando news sociali acli: Pensare ad un sistema di Welfare per il dopodomani Il contributo della Fap Acli per la riforma delle politiche sulla non autosufficienza.

Sunday, November 24, 2013

“LA NOSTRA TERRA TRA FUOCHI ED ECCELLENZE"

“LA NOSTRA TERRA TRA FUOCHI ED ECCELLENZE"

LA NOSTRA TERRA TRA FUOCHI ED ECCELLENZE"
Lunedì il congresso provinciale di Acli Terra Napoli

“Sembra un paradosso in questi giorni gravi caratterizzati dalla conferma di una situazione inaccettabile di inquinamento nocivo e pericoloso, ma occorrono sforzi condivisi perché, in questo periodo di forte recessione per l’economia meridionale, riteniamo necessario ripartire dal settore agroalimentare per determinare una crescita considerevole del Pil.” A dirlo è Pasquale Orlando, presidente uscente di Acli Terra Napoli, presentando il prossimo congresso dell’organizzazione agricola, in programma per lunedì prossimo a Nola. L’appuntamento è alle 16 all’Hotel dei Platani, sulla statale 7bis.

“La nostra terra, tra fuochi ed eccellenze” è il tema su cui si confronteranno, coordinati da Carmine Festa del Corriere del Mezzogiorno:Antonello  Ardituro magistrato della DDA; Aniello Manganiello, parroco anticamorra; Vito Amendolara,  presidente dell’osservatorio regionale sulla dieta mediterranea; Massimiliano Manfredi, componente delle commissioni Ambiente e Antimafia della Camera dei Deputati; Antonio Russo, commissario delle Acli di Napoli e responsabile nazionale delle Acli per la legalità, l’immigrazione e la coesione sociale. Conclusioni affidate a Michele Zannini, presidente nazionale di Acli Terra.

Nel corso del congresso si discuterà della proposta di rendere l’area tra Napoli e Caserta “al No food” per favorire anche un inizio di bonifica dei suoli inquinati. “Si potrebbero – spiega Orlando - convertire le coltivazioni di questi territori, non più destinate all'alimentazione umana o animale ma con destinazione diversa, garantendo, al contempo, lo sviluppo agricolo ed economico. L'elenco delle piante da utilizzare a questo scopo è davvero molto lungo, per esempio: la canapa per la produzione di diversi tipi di materiali utili in bioedilizia, nelle componenti di auto, moto, navi, treni, ecc., di vivai di fiori e di altre piante ornamentali, di pioppi e specie simili (il territorio è adattissimo per questa specie botanica) per l'utilizzo del legno in vari impieghi industriali.

“Il settore agricolo – chiarisce ancora Orlando - offre un’opportunità unica in questo momento congiunturalmente così particolare. Sono infatti previsti fondi anche per le nuove costituzione di aziende agricole o del settore:  in questo modo è possibile dare una mano vitale ad un settore in crisi per varie ragioni, a partire dai danni creati dalle polemiche sulla “Terra dei Fuochi”. – prosegue Orlando - Per l’intero settore sono stati stanziati a livello europeo circa 33,4 miliardi di euro, a cui vanno ad affiancarsi i fondi nazionali per un totale di 52 miliardi di euro. La nuova Pac si caratterizzerà per il fatto di essere più verde, in quanto un terzo dei pagamenti sono diretti agli agricoltori e saranno subordinati a misure ecologiche obbligatorie. Altro elemento fondamentale è che la nuova Pac è indirizzata ai giovani produttori fino a 40 anni che si insediano per la prima volta,inoltre i fondi, visti gli utilizzi spesso illeciti delle somme, saranno utilizzate prettamente per agricoltori “attivi”, cioè coloro che realmente coltivano la terra, evitando così di trovare coltivazioni dove si utilizzano i fondi per la sola semina, evitando successivamente la raccolta per soli scopi economici personali.”

pasquale orlando news sociali acli: “LA NOSTRA TERRA TRA FUOCHI ED ECCELLENZE"

Giornata del Ringraziamento a Matrice

Giornata del Ringraziamento a Matrice

celebrazioni nel santuario romanico della Madonna della Strada

Nella giornata in cui la Chiesa ricorda la solennità di Cristo Re, presso il santuario romanico Madonna della Strada a Matrice si celebra domani la giornata diocesana del Ringraziamento promossa dalla pastorale diocesana per il lavoro guidata da don Vittorio Perrella, tema, lanciato dalla Pastorale Sociale del Lavoro della Cei, ‘Giovani protagonisti nell’agricoltura’. Si parte, alle 9, con il raduno dei mezzi agricoli e degli animali negli spazi che circondano la chiesa, alle 10 l’arcivescovo di Campobasso –Bojano e presidente della commissione per il Lavoro, giustizia e pace della Cei, GianCarlo Bregantini, terrà un confronto con i responsabili della Coldiretti e tutti i partecipanti sul tema: “Da protagonisti nell’agricoltura nel Molise, con i giovani nuovi imprenditori di speranza. Per Acli Terra Nazionale interverrà il presidente Michele Zannini. Seguiranno alle ore 11 la celebrazione Eucaristica presieduta dall’arcivescovo Bregantini, alle ore 12 ci sarà la benedizione della macchine agricole, degli animali e dei prodotti agro –alimentari del territorio nello spirito della Fondazione ‘Campagna Amica’. Tutta l’iniziativa è innestata nella giornata che tutta la Chiesa celebra a chiusura dell’Anno della Fede, indetto da papa emerito Benedetto XVI.


Giornata del Ringraziamento a Matrice

Friday, October 25, 2013

fap acli: la pasta è cotta la puoi scolare. il piatto della legge di stabilità è ancora troppo scarso.

Questa legge di stabilità sembra andare nella giusta direzione ma non soddisfa le attese di chi come noi attendeva la fine della penalizzazione a cui sono sottoposti i redditi da lavoro e soprattutto da pensione . Così il segretario nazionale della Fap Acli Pasquale Orlando ha presentato la legge di stabilità presentata dal governo durante la recente segreteria nazionale della federazione dei pensionati aclisti.

La Fap ACLI condivide la valutazione del presidente delle ACLI Gianni Bottalico quando ricorda che alle ACLI stanno a cuore soprattutto due cose: l'avvio di una strategia per lo sviluppo che dia attraverso i salari e la leva fiscale, maggiori risorse per i consumi delle famiglie, presupposto indispensabile per frenare il loro impoverimento e per la ripresa. Ed in secondo luogo il mantenimento di un buon sistema di welfare, migliorando le prestazioni attuali ed introducendone di nuove come quelle per un piano nazionale contro la povertà, che dovrebbe essere già inserito in questa manovra economica. Lo stesso rifinanziamento del fondo della non autosufficienza resta per ora solo un flebile segnale, serve ben altro per affrontare una emergenza che le regioni non hanno concretamente preso in carico.


La Fap Acli registra ancora una penalizzazione dei pensionati, già ampiamente colpiti negli ultimi 20 anni da una progressiva perdita del potere di acquisto ed è attenta a seguire l'iter di una legge che come minimo può e deve essere migliorata con equità e giustizia, pronta a tutte le iniziative e mobilitazioni necessarie a raggiungere l'obiettivo.
pasquale orlando news sociali acli: la pasta è cotta la puoi scolare. il piatto della legge di stabilità è ancora troppo scarso.